- The Gallery

Situata nel cuore di Venezia ad un passo da Campo San Polo, nella splendida trecentesca Corte Petriana, Beatrice Burati Anderson Art Space & Gallery nasce il 10 maggio 2017 per volontà di Beatrice Burati Anderson, storica dell’arte e curatrice, con la mostra collettiva “Et in Terra” e la performance “ Earth Exchange” di Gianfranco Baruchello. I 200mq dello spazio, decisamente non un white cube, si sviluppano all’interno di un antico magazzino con due porte d’acqua sul Rio de la Madoneta, a pochi metri dal Canal Grande, che mantiene intatti le tracce ed il fascino del passato. Pur trovandosi sul più frequentato tragitto turistico della città, quello che da Piazzale Roma porta a Rialto, rappresenta un’inaspettata quanto incantevole e nascosta oasi di pace e silenzio. È una galleria di ricerca che lavora con artisti italiani ed internazionali di diverse generazioni e culture, con un accento anche sulle dimensioni installative e performative, e che promuove, oltre alla stretta relazione con il territorio, lo sviluppo di tematiche etiche e la relazione tra arte e scienza.

Upcoming exhibition

THE FOOD OF LOVE

13/05/2021 - 21/06/2021

L'ATELIER our new space in Rome is opening on May 13th, 14th, 15th with the exhibition THE FOOD OF LOVE curated by Bruno Corà. Featuring works of Pilade Bertieri, Andrew Huston, Tristano di Robilant, Giovanni Rizzoli.

Find out more

- Inspirations

Emotional Architectures - Anita Sieff - Embracing the Moment

I think I can see more distinctly through rain - Tristano di Robilant - HOPE!

Untitled (L.G.B.T.Q., shaved) - Claire Fontaine - Greffes

Correnti gravitazionali - Ilaria Abbiento

momenti diversi del nostro tempo / different moments of our time - Francesco Candeloro - HOPE!

Rimani lungo ogni istante della fioritura / Remain along every instant of the blooming - Margherita Morgantin - HOPE!

Nella logica della trasformazione delle cose l’aria oggi sembra un suono sospeso nello spazio / In the logic of transformation of the things, the air today seems like a sound suspended in the space - Mauro Pipani - HOPE!